Magic Story Ita Ixalan – Il Sole Immortale

Magic Story Ita Ixalan

La storia dei Guardiani ha inizio in quest’altro articolo, se conosci tutte le vicende fino ad Amonket puoi proseguire con il racconto.

Su Amonkhet, i guardiani erano stati palesemente sconfitti da [card]Nicol Bolas, God-Pharaoh[/card]. Mentre tutti gli altri membri del Gatewatch si erano ritrovati su Dominaria come prevedeva il piano di [card]Ajani Unyielding[/card], Jace si ritrovò su una spiaggia deserta, completamente privo della sua memoria.

Magic Story Ita Ixalan – Pirati per caso

Dopo alcuni giorni, grazie al suo istinto, attivò il potere di viaggiare tra i piani che venne però misteriosamente bloccato dal [card]Vincolo di Ixalan[/card]. Fu così che [card]Jace, Naufrago Astuto[/card] scoprì di avere dei poteri e iniziò ad affinarne l’uso. Dopo diverse settimane prese coraggio e tentò la via del mare in cerca di altre forme di vita intelligenti. Il suo tentativo andò malissimo e si ritrovò su uno scoglio in mezzo al mare senza alcuna speranza di sopravvivenza.

Per pura fortuna, una nave di pirati avvistò Jace, salvandolo da un destino beffardo. Il capitano della nave riconobbe Jace e fu molto turbata alla sua vista, solo dopo aver capito che Jace non aveva alcuna memoria del suo passato, le si presentò. Il capitano disse di chiamarsi Vraska e di agire per conto di Lord Nicolas. Intuendo l’immenso potenziale di Jace come alleato, la gorgone decise di farlo diventare il suo braccio destro e di farsi aiutare nella ricerca della Città perduta di Orazca e dell’artefatto contenuto al suo interno: [card]Il Sole Immortale[/card]. La rotta per la città dorata era indicata dalla [card]Bussola Taumaturgica[/card], uno strano utensile di difficile comprensione per tutti, tranne che per la mente eccezionale di Jace.

Magic Story Ita Ixalan – Le altre Fazioni

Magic Story Ita Ixalan - La ricerca di Orazca
Segui l’estrazione sul canale Youtube, in alternativa i nomi dei partecipanti vengono scritti anche su Twitter e Facebook.

Su questo piano del multiverso, oltre ai pirati, vi erano altre fazioni interessate alla città perduta e in particolare ai poteri derivanti dal [card]Il Sole Immortale[/card]. I primi detentori di questo artefatto erano la Legione del Vespro, tuttavia una potentissima sfinge glielo sottrasse. Nella disperata mossa di ottenere le capacità per riprendersi [card]Il Sole Immortale[/card], [card]Elenda, la Rosa del Vespro[/card] decise di eseguire un rituale che la trasformò in vampiro. La Legione del Vespro era composta da fanatici religiosi che santificarono Elenda e la seguirono nel vampirismo. Secoli dopo i vampiri erano ancora alla ricerca del Sole Immortale guidati da [card]Vona, Macellaia di Magan[/card] e [card]Mavren Fein, Apostolo del Vespro[/card].

Magic Story Ita Ixalan - Vampiri Legione del Vespro

La sfinge diede [card]Il Sole Immortale[/card] a una popolazione di umani che viveva in armonia con i dinosauri chiamati l’Impero del Sole. Furono loro che, abusando dei poteri dell’artefatto, costruirono una capitale completamente d’oro: Orazca. Ancora una volta [card]Il Sole Immortale[/card] venne portato via dalle loro mani a causa della loro brama di potere. Questo comportò un grande declino per l’Impero del Sole che con l’aiuto di [card]Huatli, Cavaliera di Dinosauri[/card], erano intenzionati a riottenerlo.

Magic Story Ita Ixalan - La ricerca di Orazca

Gli ultimi detentori de [card]Il Sole Immortale[/card] erano gli Araldi del Fiume, un popolo di Tritoni incaricati di custodire l’artefatto, nascondendolo anche agli altri tritoni stessi. Sebbene fossero stati giudicati un popolo puro e privo di avidità, un branco capeggiato da [card]Kumena, Tiranno di Orazca[/card] voleva impadronirsi dell’artefatto per scopi personali mentre [card]Tishana, Voce del Tuono[/card], e la sua allieva [card]Kopala, Custode delle Onde[/card], cercavano di impedirne il ritrovamento.

Magic Story Ita Ixalan - La ricerca di Orazca

Infine tra i pirati anche [card]Angrath, dalle Catene Fiammanti[/card], un mitotauro planeswalker, era alla ricerca de [card]Il Sole Immortale[/card] per poter disattivare il [card]Vincolo di Ixalan[/card] e tornare finalmente nel suo piano di origine.

Magic Story Ita Ixalan - La ricerca di Orazca

Magic Story Ita Ixalan – Il ritrovamento della città D’oro

Quando finalmente la [card]Bussola Taumaturgica[/card] aveva condotto Jace e Vraska a vedere le [card]Guglie di Orazca[/card], la città si sollevò dalla giungla provocando terremoti e deviando il corso d’acqua del fiume che i pirati stavano risalendo.

Magic Story Ita Ixalan

Jace venne sbalzato via dalla nave. Vraska ritrovò Jace in preda a una vera e propria emorragia di pensieri: forse il trauma della caduta, o forse il potere emanato da Orazca, causò il riaffiorare dei ricordi nella mente di Jace, che però non fu in grado di controllarli e li proiettò intorno a sé come illusioni. Mentre il mago era in agonia, Vraska gli restò vicino per cercare di farlo tornare in sé, pur colta dall’angoscia di come Jace avrebbe potuto reagire una volta recuperata la memoria.

Come vincere facilmente anche nei Draft:

Jace inizò a ricordare tutti gli eventi del suo passato, anche quelli più volte rimossi dalla sua mente. Forte di tanta esperienza appresa tutta in una volta decise di non doverle più nasconderle, perdonò Vraska per le sue cattive azioni su Ravnica perchè comprese che agiva per proteggere i Golgari. Insieme i due si diressero verso il [card]Tempio Alato di Orazca[/card].

Magic Story Ita Ixalan - La ricerca di Orazca

A far apparire Orazca era stato Kumena, scovando il luogo segreto dove era nascosta. [card]Il Sole Immortale[/card] era collegato con il pavimento della città amplificando i poteri di ogni essere che vi poggiava piede. Con la città visibile a tutti, le varie fazioni accorsero verso di essa. I primi ad arrivare furono i vampiri che riuscirono ad eliminare Kumena. Con l’arrivo degli altri pretendenti scoppiò una guerra pazza tutti contro tutti.

Magic Story Ita Ixalan - La ricerca di Orazca

In una stanza segreta sotterranea Jace e Vraska si accinsero ad estrarre il Sole Immortale, ma la sfinge [card]Azor, Dispensatore di Legge[/card] si manifestò davanti a loro per impedirglielo. Azor era una sfinge millenaria che vagava per i piani del multiverso imponendo il suo sistema di legge e ordine. Su Ravnica ad esempio fu il fondatore della gilda Azorius. Consumò la sua scintilla di Planeswalker nel creare il [card]Il Sole Immortale[/card], con l’intento di intrappolare Nicol Bolas con l’aiuto di [card]Ugin, lo Spirito Drago[/card]. Il piano fallì perchè Bolas spiava Azor, e Ugin venne ucciso per il suo tradimento.

Magic Story Ita Ixalan – Il losco piano di Bolas

Questa scoperta fece tornare in mente a Jace gli avvenimenti di Amonkhet e arrivò a due importantissime conclusioni: in primis che non era un caso che Jace fosse atterrato su Ixalan, Ugin nel loro incontro su Zendikar aveva incantato il telepate con una magia che lo avrebbe portato su Ixalan in caso di imminente pericolo di morte; la seconda fu che Bolas voleva attaccare Ravnica e diventare l’essere vivente con il potere maggiore di tutto il Multiverso.
Per riuscirci aveva reclutato l’esercito degli immortali su Amonkhet, aveva il [card]Ponte Planare[/card] per portarli su Ravnica e [card]Il Sole Immortale[/card] per impedire ai planeswalker di sfuggire. In questo modo avrebbe potuto effettuare una carneficina di planeswalker e avrebbe raccolto tutte le loro scintille.

A questo punto Vraska fu costretta a rivelare a Jace che il Lord Nicolas di cui parlava era in realtà Nicol Bolas, che le aveva promesso di governare i Golgari in cambio de [card]Il Sole Immortale[/card]. Sapendo che dopo la guerra Bolas l’avrebbe uccisa per assimilare la sua scintilla decise di non volerlo più appoggiare. Chiese a Jace di farsi cancellare i ricordi in modo che esso non potesse leggere nella sua mente, mentre Jace avrebbe avuto il tempo di prepararsi ad una contromossa prima della battaglia finale.

Gli ultimi articoli più interessanti

Jace copiò l’incantesimo di Ugin, lanciando una magia su Vraska capace di cancellare i ricordi delle ultime settimane, ma di farglieli riaffiorare appena la battaglia su Ravnica fosse iniziata.

Jace dunque diventò invisibile mentre Vraska, trovandosi da sola nella sala de [card]Il Sole Immortale[/card] attivò il segale per Nicol Bolas. Il drago aprì un portale per permettere a Vraska di planare su Ravnica. Senza [card]Il Sole Immortale[/card] il [card]Vincolo di Ixalan[/card] si sciolse.

La fine della battaglia

Le fazioni stavano ancora combattendo la loro battaglia al piano superiore quando [card]Il Sole Immortale[/card] fu prelevato da Orazca, causando il crollo del pavimento. Angrath capì immediatamente cosa stava accadendo e planò immediatamente sul suo piano di origine. I vampiri assisterono al risveglio della loro Santa Elenda, lei spiegò che il suo sacrificio fu per la protezione dell’artefatto e non per il potere che ne derivava, il suo messaggio fu distorto dalle nuove generazioni. Per questo motivo anche la Legione del Vespro si ritirò.

Magic Story Ita Ixalan - La ricerca di Orazca

Huatli disse a Tishana che le loro fazioni sarebbero potute vivere in pace ad Orazca, iniziando una tregua. Al rientro dalla battaglia però l’imperatore degli uomini fece un discorso di conquista e si mosse per reclamare il dominio della città d’oro. Huatli, delusa prese l’elmo cerimoniale e viaggiò su Kaladesh.

Infine Jace fu libero di raggiungere gli altri membri del Gatewatch su Dominaria. Al suo arrivo trovò Gideon con Jaya Ballard sulla leggendaria [card]Cavalcavento[/card], in direzione di Phyrexia.

Magic Story Ita Ixalan